Provveditorato OO.PP. Lombardia - Emilia Romagna

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
Home Stazione Unica Appaltante Disciplinare allegato allo schema di convenzione

Disciplinare allegato allo schema di convenzione

Stampa PDF

DISCIPLINARE DI REGOLAMENTAZIONE DEGLI ASPETTI ECONOMICI RELATIVI AL CONFERIMENTO
DELLE FUNZIONI DI STAZIONE UNICA APPALTANTE (S.U.A.)-CENTRALE DI COMMITTENZA AI
SENSI E PER GLI EFFETTI DEGLI ARTT. 37, 38, 39 del D. Lgs. 18.04.2016, n.50

T R A

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Provveditorato Interregionale per le OO.PP. per la Lombardia e l'Emilia-Romagna - sede coordinata di Bologna, nella persona del Provveditore ..........................

E

L’Ente aderente ..........., Codice Fiscale .................. nella persona del ......................................, nato a ...................... il .............................., domiciliato per la carica presso ................................., in ........................................

Nell’anno ........., il giorno ......... del mese di ............, nella sede ................................................

PREMESSO

  • che in data .................. è stato sottoscritto dal Comune di ...................... l'l'atto di adesione alla Convenzione del ................... , n ............. di rep., per il conferimento delle funzioni di stazione unica appaltante (S.U.A.) - Centrale di Committenza, ai sensi e per gli effetti degli artt. 37, 38, 39 del D.Lgs. 18.04.2016, n. 50, al Provveditorato Interregionale per le OO.PP. per la Lombardia e l'Emilia-Romagna - sede coordinata di Bologna, sottoscritto tra la Prefettura - Utg di Bologna nella persona del Prefetto pro-tempore, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Provveditorato Interregionale per le OO.PP. per la Lombardia e l'Emilia - Romagna - sede coordinata di Bologna, nella persona del Provveditore pro-tempore, e gli Enti aderenti, quali Stazioni Appaltanti nell'accezione di cui all'art. 3, comma l, let. o) del D.Lgs. n.50 del 18/04/2016;
  • che ai sensi dell'art 16 della citata Convenzione, la regolamentazione dei rapporti economici derivanti da esso e relativi al pagamento delle spese di funzionamento della S.U.A. - Centrale di Committenza deve formare oggetto di apposito, separato disciplinare, da sottoscriversi da parte del Provveditorato e dell'Ente aderente, restando subordinata alla stipula di tale disciplinare l'efficacia della medesima Convenzione;
  • che con Delibera ................. dell'Ente aderente ........................... immediatamente esecutiva, che si allega al presente atto formandone parte integrante, è stato approvato lo schema del presente disciplinare ed è stato autorizzato il...................... alla stipula dello stesso;

TUTTO CIO' PREMESSO LE PARTI
STIPULANO E CONVENGONO QUANTO SEGUE

Art. 1
(Oggetto della convenzione)

  1. Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente disciplinare.

Art. 2
(Risorse per lo gestione associata, rapporti finanziari e garanzie-Regolamentazione degli aspetti economici relativi al conferimento delle funzioni di Stazione Unica Appaltante (S.U.A.) Centrale di Committenza)

Le risorse finanziarie per la gestione associata delle funzioni previste nella presente convenzione sono a carico dell'Ente aderente.

Le somme assegnate al Provveditorato SUA/Centrale di Committenza da parte dell'Ente aderente saranno individuate preventivamente nei quadri economici di progetto alla voce "Somme a disposizione".

Gli oneri spettanti al Provveditorato SUA/Centrale di Committenza per le attività di SUA/Centrale di committenza sono determinati dall'art. 113 comma 5 del Dlgs 50/2016 (comprensivi di una percentuale pari al 10% per spese strumentali) e, per eventuali ulteriori attività, secondo quanto stabilito dai commi 2 e 3 dello stesso articolo.

Le somme spettanti al Provveditorato saranno corrisposte dall'Ente aderente in base alle due seguenti modalità:

  • spese strumentali - in caso di acquisto da parte del Provveditorato di materiale di cancelleria e di attrezzature informatiche, sia hardware che software, necessarie all' assolvimento delle funzioni di cui alla presente convenzione, il Provveditorato provvederà all'acquisto e comunicherà al fornitore di emettere la relativa fattura intestata all'Ente aderente, che provvederà al pagamento nella misura massima del 10% dell'art. 113 comma 5 del Dlgs 50/2016; in alternativa l'Ente aderente procederà all'acquisto, su indicazioni dettagliate da parte del Provveditorato delle caratteristiche richieste per le succitate forniture.
  • le somme come sopra individuate all'art. 113 comma 5 ed eventualmente commi 2 e 3 del D.lgs 50/2016 potranno altresì essere in tutto o in parte, a scelta del Provveditorato, corrisposte a titolo di compenso a soggetti del personale tecnico e amministrativo del Provveditorato, i cui nominativi, con i relativi importi lordi spettanti, saranno comunicati con apposita nota a firma del Provveditore all'Ente aderente, che si impegna a corrispondere direttamente ai funzionari tecnici ed amministrativi segnalati dal Provveditore le somme ad essi spettanti, ad operare le ritenute fiscali di legge e a redigere nonché a trasmettere ai soggetti percettori i relativi CUD, nei tempi e nei modi di legge, rientrando tali redditi nella fattispecie di cui all'art. 50, c.1 - let.b) del Testo Unico delle Imposte sui Redditi.

Art. 3
(Contenzioso relativo relativo alle procedure di appalto)

  1. Il Provveditorato avvalendosi della competente Avvocatura Distrettuale dello Stato, cura gli eventuali contenziosi insorti in relazione alle procedure di affidamenti degli appalti, con riferimento a tutte le attività di gestione dei contenziosi stessi, fornendo anche gli elementi tecnico-giuridici per la difesa in giudizio.
  2. Gli oneri economici eventualmente conseguenti ai contenziosi di cui al comma 1 restano a carico dell' Ente aderente.
  3. In conformità a quanto disposto dalla Nota n.4016 del 25/03/2009 del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti-Dipartimento per le Infrastrutture, gli Affari Generali ed il Personale Direzione Generale per l'Edilizia Statale e gli Interventi Speciali, l'Ente aderente si impegna espressamente a convenire in giudizio in caso di contenzioso relativo alle procedure di appalto e ad assumere i relativi oneri nei propri bilanci, in qualità di Ente Committente ed ente titolare e proprietario dell' opera, in quanto soggetto deputato ed obbligato al pagamento di ogni eventuale onere derivante ed attinente al contenzioso.
  4. l'Ente aderente si impegna espressamente ad assumere a proprio carico le spese di duplicazione degli Atti di gara, anche conseguenti alle attività di contenzioso e/o a richieste dell'Autorità Giudiziaria.

Art. 4
(Contenzioso relativo relativo all'attivazione del disciplinare)

Per qualunque controversia che dovesse insorgere in merito all'interpretazione, esecuzione, validità o efficacia del presente disciplinare, le parti si obbligano ad esperire un tentativo di conciliazione in via amministrativa. Ove il tentativo di conciliazione non riuscisse, le eventuali controversie saranno devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice competente.

Art. 5
(Disposizioni finali)

Ogni sopraggiunta direttiva, linea guida o qualunque disposizione normativa riferita alle norme richiamate in premessa e/o in ogni caso attinente alle attività disciplinate con il presente atto, è da intendersi immediatamente recepita dal medesimo.

IL PROVVEDITORE
L'ENTE ADERENTE

 


Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche - Lombardia e Emilia Romagna  | C.F. 80075190373  | email poopp.boatmit.gov.it  | PEC (generale) oopp.lombardiaemiliaatpec.mit.gov.it - (Emilia Romagna) oopp.emiliaromagna-uff5atpec.mit.gov.it